La storia della Burrata di Andria si perde fra le leggende come un mito. Non si conosce l’anno in cui il casaro Lorenzo Bianchino, nei primi del ‘900 nell’Alta Murgia, creò questo formaggio dal latte vaccino poiché pare che una nevicata lo avesse bloccato in masseria. Non potendo andare in paese per fare il formaggio, raccolse il grasso di quel latte in una fiaschetta di pasta filata. Oggi il consorzio tutela la ricetta che appartiene non solo ad Andria ma a tutta la Puglia. La Burrata è acquistabile lungo la A14, a 2 km dal casello di Andria, a 10 km da quello di Trani e di Molfetta. Prossima uscita CaselloTypico.